Pre-semina in semenzaio – Quando seminare – Cosa serve

LA PRE-SEMINA IN SEMENZAIO

Per chi vuol giocare d’anticipo consigliamo la pre-semina in semenzaio: si fanno germogliare i semi quando ancora fuori fa troppo freddo per seminare, così a fine aprile, quando è il momento di rinvasare, avremo della piantine già pronte e forti. Si usano contenitori che chiamiamo semenzai: li terremo in casa, in un luogo caldo e luminoso.
 

QUANDO SEMINARE 

Si fa da metà marzo a fine aprile. I periodi che consigliamo quest’anno, secondo il calendario biodinamico delle semine, sono:
- dal 19 al 31 marzo
- dal 15 al 28 aprile 

NOTA BENE: i fagioli, i cetrioli e le lattughe della Collezione Arancio vanno seminate direttamente a dimora da metà aprile! A dimora significa che non c’è il passaggio da semenzaio a vaso e i semi vanno fatti germogliare all’esterno, nel vaso dove resteranno per tutta l’estate. 

 

MATERIALI PER LA SEMINA

Semi  …ovviamente (mi raccomando, prima di seminare conservarli sempre in un luogo fresco e asciutto).

Semenzaio: il semenzaio non è altro che un contenitore dove il seme germoglia, si sviluppa la piantina che poi sarà rinvasata nel vaso definitivo. Come dev’essere il semenzaio? Basso e largo, meglio se di plastica per mantenere l’umidità del terriccio, ma vanno bene anche i vasetti in torba, quelli dello yogurt o delle fragole purchè siano bucati nel fondo e l’acqua non stagni. Ottimi sono quelli con una copertura trasparente, per ricreare l’ambiente caldo e umido di cui ha bisogno il seme per germogliare.

Terriccio da semina deve essere leggero, aerato, molto friabile.

Spruzzino per inumidire il terriccio dopo la semina.

Bandierina segnapiante, su cui scrivere cosa si è piantato e quando (perché dopo che avrete seminato è impossibile ricordarselo!).